La variazione cromatica di Busonero

La variazione cromatica è la vita che scorre nel quadro.

Un dipinto è vivo quando in esso sono presenti le variazioni dei toni.

Il movimento che viene conferito agli oggetti nelle varie tematiche (le mie sono al 99% marine) è frutto della variazione del colore.

Le mie emozioni sono stimolate dalle continue mutazioni del cromatismo che osservo nel mondo reale.

Questa è una fonte inestinguibile di emozioni coloristiche e la sua enfatizzazione mi eccita moltissimo. Talvolta con la variazione cromatica esagero … ma non mi pento!

barche
Barche, olio, formato 5,5 x 8,5 cm.
il Pozzarello
il Pozzarello, olio su tela, formato 20 x 30 cm.
Barche a vela in prova pre-regata
Barche a vela in prova pre-regata, olio su tela, formato 20 x 30
Campagna argentarina
Campagna argentarina olio su tela, formato 10 x 15.


Le scarpe di van Gogh al microscopio

 Le scarpe di van Gogh al microscopio

Stefano Busonero: riproduzione delle scarpe di van Gogh

Le scarpe di van Gogh al microscopio
4b11, Scarpe (Van Gogh), anno 1997, olio, dim. 7 x 8 mm.

Una riproduzione microscopica del dipinto delle famose scarpe di Vincenti Van Gogh.

La pittura microscopica per essere realizzata deve essere praticata in un ambiente pulito, soprattutto dalla polvere che può trovarsi facilmente sulla scrivania (o banco da lavoro).

Bastano i soli movimenti delle braccia e delle mani ad alzare piccoli frammenti di polvere che, se investono il quadro in esecuzione ancora fresco, si depositano su di esso.

Si osservi il frammento di polvere bianchissimo sulla scarpa collocata a destra. Fortunatamente si è depositato a quadro asciutto ed è stato fotografato senza che me ne accorgessi.

Le scarpe di van Gogh al microscopio: la foto è ottima e spiega chiaramente i colori del grande artista (Van Gogh) che ho voluto riprodurre in questo mio micro dipinto’.

Qui una breve panoramica della tecnica della pittura microscopica

Sotto, il link dell’opera originale:

Natura morta con paio di scarpe di Vincent van Gogh

Precedente


Pianto cromatico di Stefano Busonero

Pianto cromatico di Stefano Busonero

Il pianto cromatico
Stefano Busonero: 039A5 Il pianto cromatico, tecnica ad olio, formato 5,5 x 8,5.

Nella notte silenziosa, gravida  di aspettativa,  si ode un sibilo, un fragore improvviso si dilata in un turbine di colori e scintille che poi cominciano  a ricadere come  lacrime di fuoco.

L’esplosione cromatica contiene in sé anche il suo estinguente: le lacrime del pianto!

Un pianto gioioso e ricco di variazioni cromatiche: rossi, verdi, azzurri, gialli, violetti con al centro due grandi occhi, dipinto da Stefano Busonero che volle usarlo per il logo delle pagine di questo sito web.

La mia micropittura.


I cieli di Busonero nel paesaggio marino

Cieli di Busonero nel paesaggio marino

I miei dipinti hanno pressappoco tutti la stessa tematica con pochi elementi base che sono il mare, il cielo e le barche.

Le mie vedute sono spesso panoramiche con particolari volutamente “non curati”. Faccio leva soprattutto sul colore.

Al termine di una seduta pittorica mi sento soddisfatto quando un colore ben concepito e articolato sulla tela riesce a conferire valenze di realtà a fronte di un disegno trasandato.

Molto spesso provo ad enfatizzare l’incuria del tratto per vedere fino a che punto possa arrivare la forza del colore. Ogni volta una sorpresa! Il mio occhio gradisce più l’armonia del cromatismo che l’eleganza del disegno.

Come in tutti i campi, ognuno di noi talvolta cerca di uscire dalla propria routine, ed io mi ritrovo a colorare anche disegni molto lavorati con il risultato postumo di prendermi delle forti incazzature durante i periodi delle mostre.

Provo forti scoraggiamenti quando i visitatori – pur in forte minoranza – fanno paragoni tra un quadro e l’altro preferendo nettamente quelli con disegno fotografico.

La domanda di questi visitatori è quasi sempre la seguente: “Bello questo quadro! Costerà certamente di più degli altri!”. Ed io con tanta rabbia in corpo rispondo: “Costa poco meno della metà della generalità delle mie opere”.

Il cielo, che è una costante nelle mie opere pittoriche mi dà piena libertà di composizione, colore e prospettiva.

barche con paesaggio innevato
Stefano Busonero: Paesaggio marino con neve, olio, formato 5,5 x 8,5.

Mi piace moltissimo l’indefinito perché mette in moto nella nostra mente meccanismi fantastici.

Effetti di nebbia con colori forti e penetranti:

Valori cromatici di un paesaggio marino: rione la Croce
Valori cromatici di un paesaggio marino: rione la Croce, olio su tela, formato 18 x 24 cm.

Un raro fuori-tema: Cosa c’entra una natura morta in una pagina paesaggistica?

Natura morta
Stefano Busonero: Natura morta, olio su tela, 18 x 24 cm.

Un’enfatizzazione un po’ troppo marcata dei miei colori (un quadro distrutto)

Un capriccio cromatico: paesaggio marino
Un capriccio cromatico: paesaggio marino, olio su tela, formato 20 x 30 cm.

Precedente – Prossima pagina


Strada con cipressi di Van Gogh al microscopio

 Stefano Busonero: una copia della strada con cipressi di van Gogh al microscopio

Strada con cipressi di Van Gogh al microscopio
Copia della Strada con cipressi di Van Gogh al microscopio

Alle volte si esagera! Ho voluto sfidare me stesso e porre anche la firma in un dipinto che misura 4,5 x 6,5 millimetri.

Il nome S. Busonero, scritto in stampatello, figura sulla parte sinistra in basso ed è circa un terzo della dimensione della base, cioè un millimetro e mezzo.

La foto non è delle migliori ma riesce  a dare un’idea di quei valori cromatici che ho cercato di riprodurre con la mia pittura.

Sull’opera originale

I cipressi per Vincent van Gogh diventarono, intorno al biennio 1889-90, una delle sue tematiche più riproposte, le cui realizzazioni le definì “belli come un obelisco egizio […] uno spruzzo di nero in un paesaggio soleggiato, ma è un punto di nero tra i più interessanti e tra i più difficili da rendere esattamente”.

Il link dell’opera di Van Gogh:

Strada con cipresso sotto un cielo stellato di Vincent van Gogh


Sognai e dipinsi il colore di Busonero

 Stefano Busonero: Sognai e dipinsi il colore di Busonero

Esplosione
Stefano Busonero: 138A5 Esplosione, tecnica ad olio, formato 5,5 x 8,5.

Il sogno che Stefano Busonero ha voluto rappresentare in questo articolatissimo dipinto: una esplosione cromatica!

La bomba  esplose  nella magnifica laguna,  milioni di metri cubi di acqua e coralli si sollevarono in una colonna  spaventosa  nel fungo atomico.

Anni dopo, nella laguna devastata comparvero forme mostruose che infestarono anche il mare, portando morte  nelle terre  che toccavano nella loro inarrestabile migrazione.

Questo è soltanto un gioco cromatico che non può fare altro che dilettarmi.

La mia vera passione artistica è la micropittura, di cui descrivo una breve panoramica: tecnica della micropittura


Alcune marine di Busonero Stefano

Alcune marine di Busonero

Talvolta capito in un posto dove trovo una mia opera appesa alla parete. La osservo bene in tutti i suoi particolari e talvolta provo emozioni che mi riportano direttamente a quelle che provavo mentre la stavo realizzando. Sono belle sensazioni!

Altre volte queste non riescono ad emergere o addirittura vengono fuori con altre valenze.

La continua ricerca del colore trasforma qualsiasi artista, molto spesso migliorandolo e qualche volta facendolo regredire.

Soltanto gli osservatori esterni possono accorgersi se gli sviluppi siano stati negativi oppure positivi.

Premesso questo, quando mi trovo di fronte ad una mia vecchia opera, può capitare che questa mi invii sgradevoli messaggi.

Io, Stefano Busonero, vorrei toglierla dalla parete e risolvere subito con i miei stati d’animo, ma questo è molto difficile.

Qualche volta propongo al proprietario del quadro di venire nel mio atelier e scegliersi un nuovo dipinto in cambio di quello.

Niente da fare: questo no è mai successo! Il quadro gli piace e lo tiene esposto … ed io soffro!

barche
Stefano Busonero: Barche, olio, formato scheda telefonica 5,5 x 8,5
La barca rossa
Busonero: La barca rossa, olio su faesite, formato 18 x 24
Barche da regata in esercitazione
Stefano Busonero: Barche da regata in esercitazione, olio su tela, formato 20 x 30
Laguna di Orbetello
Busonero: Laguna di Orbetello, olio su tela, formato 18 x 24


Emozione pittorica – Cosa c’è fuori? di Stefano Busonero

Cosa c’è fuori di Stefano Busonero

054A5 cosa c'è fuori di stefano busonero
cosa c’è fuori di Stefano Busonero

Questo quadro dipinto su una scheda telefonica l’ho realizzato con colori a smalto su un supporto di plastificato.

Descrizione: un mondo percorre da eoni la sua orbita nello spazio, di era in era,  la sua superficie subisce profondi mutamenti.

Stelle  si formano e si spengono, la vita si accende e si estingue su innumerevoli   mondi, un giocatore eterno  determina il destino di  un infinito numero di universi..

Una mia piccola evasione!

E tutto ciò, penso  che abbia poco a che fare con la pittura.


Paesaggi marini e vita di mare nei miei quadri

Paesaggi marini e vita di mare:

Vorrei descrivere la vita del mare, quella intesa nel vero senso pittorico, cioè emozione e coloristica.

Il cielo che si specchia nel mare manda un forte messaggio che non sempre riesco a percepire.

Molte volte cammino sul molo della Pilarella osservando i colori nei vari ondeggiamenti del mare ma molto spesso questi spariscono proprio nel momento in cui riesco a distinguerli: che fastidio tremendo!

Qualche volta porto con me la macchina fotografica e sparo foto a non finire. Quando ritorno nel mio studio mi accorgo della stessa cosa: anche la fotocamera perde gli stati emozionali pittorici. la natura è tutt’altra cosa!!!

Per i miei quadri microscopici raggiungere la pagina dei miei quadri microscopici.

Paesaggi marini e vita di mare: barche
Paesaggi marini e vita di mare: Stefano Busonero – Barche, olio, formato 5,5 x 8,5
la nevicata all'argentario (non del 2007!)
Busonero: La nevicata all’Argentario (degli anni Novanta) olio su tela , formato 20 x 30
Paesaggi marini e vita di mare: Lo scarico della petroliera e barche
Stefano Busonero: Porto di Porto Santo Stefano: Lo scarico della petroliera e vita di barche olio su tela , formato 10 x 15
La barca "sola"
La barca “sola”, olio su tela , formato 10 x 15


Barche nello specchio del Turchese

Paesaggi di Monte Argentario: le marine di Stefano Busonero

Paesaggi di Monte Argentario:barche
Paesaggi di Monte Argentario:: Barche, olio, formato 5,5 x 8,5

In questo mio quadro dipinto ad olio è rappresentato un pezzo di mare antistante la piazza principale di Porto S. Stefano.

Questo spazio di mare è denominato “lo specchio del Turchese”.

L’opera sopra riportata è un dipinto in miniatura di poco più di 8 cm. di lunghezza.

Il colori ed il cromatismo dei miei quadri lo devo alla configurazione dell’Argentario.

Quadri di grande formato: paesaggi di Porto S. Stefano

Il dipinto è l’entrata a Porto santo Stefano

Paesaggi dell'Argentario: il Porto di Porto Santo Stefano
Paesaggi dell’Argentario: il Porto di Porto Santo Stefano, olio su tela ,  formato 20 x 30

Il dipinto sotto riportato è un paesaggio “non marino” ma con colori argentarini cioè “marini”: un rione di Porto Santo Stefano

Paesaggi dell'Argentario: la Fortezza (una delle tante dell'Argentario ma la più amata)
I paesaggi dell’Argentario: la Fortezza (una delle tante dell’Argentario ma la più amata), olio su tela,  formato 24 x 30

Ecco un altra mia opera pittorica che raffigura un’altra marina

panoramica di una marina
Panoramica di una marina di porto Santo Stefano, olio su tela,  formato 20 x 30
Paesaggi dell'Argentario: La Pilarella all'alba
Paesaggi dell’Argentario: La Pilarella all’alba, olio su tela,  formato 20 x 30