Testo e accordi di La mia banda suona il rock di Ivano Fossati

Scarica il file in pdf della canzone con testo e accordi: La mia banda suona il rock

Storia della canzone

La mia banda suona il rock è considerato uno fra i più famosi brani di Ivano Fossati e certamente quello più importante dal punto di vista commerciale. Tuttavia l’artista ha più volte esternato, nel corso degli anni, la sua disapprovazione non contento che il brano venisse troppo impiegato come karaoke e pianobar.

La mia banda suona il rock rimane comunque la canzone che a cavallo degli anni Settanta-Ottanta segna una vera svolta nella carriera di Ivano Fossati. Una svolta rock che durerà circa sei anni (1979-85).

Nel 1979 il cantante ha già un vasto ed importante curriculum. Non accontentandosi dei successi nazionali decide di ampliare e divulgare oltre oceano le proprie risorse artistiche.

Si reca infatti a Miami insieme a Giacomo Tosti per la registrazione del suo nuovo album negli studi Criteria. Laggiù conosce alcuni musicisti dell’entourage di Stephen Stills e Eric Clapton. Con questi incontri cresce nell’artista un nuovo modo di presentare le proprie canzoni e nasce La mia banda suona il rock, con caratteristiche sonore assai diverse da quelle italiane dell’epoca.

Il testo della canzone di Ivano Fossati

La mia banda suona il rock
E tutto il resto all’occorrenza
Sappiamo bene che da noi
Fare tutto è un’esigenza.

È un rock bambino
Soltanto un po’ latino
Una musica che è speranza
Una musica che è pazienza.

È come un treno che è passato
Con un carico di frutti
Eravamo alla stazione, sì
Ma dormivamo tutti.

E la mia banda suona il rock
Per chi l’ha visto e per chi non c’era
E per chi quel giorno lì
Inseguiva una sua chimera.

Oh, non svegliatevi
Oh, non ancora
E non fermateci
No no oh, per favore no.

La mia banda suona il rock
E cambia faccia all’occorrenza
Da quando il trasformismo
è diventato un’esigenza.

Ci vedrete in crinoline
Come brutte ballerine
Ci vedrete danzare
Come giovani zanzare.

Ci vedrete alla frontiera
Con la macchina bloccata
Ma lui ce l’avrà fatta
La musica è passata

È un rock bambino
Soltanto un po’ latino
Viaggia senza passaporto
E noi dietro col fiato corto.

Lui ti penetra nei muri
Ti fa breccia nella porta
Ma in fondo viene a dirti
Che la tua anima non è morta.

E non svegliatevi
Oh, non ancora
E non fermateci
No no, per favore no.

La mia banda suona il rock
Ed è un’eterna partenza
Viaggia bene ad onde medie
E a modulazione di frequenza.

È un rock bambino
Soltanto un po’ latino
Una musica che è speranza
Una musica che è pazienza.

È come un treno che è passato
Con un carico di frutti
Eravamo alla stazione, sì
Ma dormivamo tutti.

E la mia banda suona il rock
Per chi l’ha visto e per chi non c’era
E per chi quel giorno lì
Inseguiva una sua chimera.

Oh, non svegliatevi
Oh, non ancora
E non fermateci
No no no ah, per favore no.

Se non sai fare gli accordi vai alla pagina Indice accordi di chitarra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.