Testo e accordi di Sotto il segno dei pesci

Scarica il file della canzone:

Testo e accordi di Sotto il segno dei pesci in pdf

Testo e accordi di Sara

“Sotto il segno dei pesci” è un un celebre brano musicale italiano scritto ed interpretato dal cantautore Antonello Venditti. La canzone è stata tratta dal meno fortunato album (l’ottavo, “Sotto il segno dei pesci”) del cantante ed inciso sul lato A del singolo che prese il titolo dallo stesso album. Il singolo di “Sotto il segno dei pesci”, diffuso nel 1978, al contrario dell’ottavo album di Venditti (per l’appunto quello della pubblicazione precedente), ebbe enormi consensi raggiungendo in pochissimo tempo la prima posizione, proprio come avvenne con Lilly. Sul lato B è presente Sara, un altro grande successo di Antonello Venditti.

Il testo della canzone in esame è praticamente un inno generazionale, il cui scopo è quello di fare un bilancio sulla giovinezza vissuta dall’artista insieme ad alcuni coetanei, che passarono il “68” e il periodo dell’impegno avendo davanti sé un difficile futuro da affrontare … quindi suggerisce a posteriori lo stato psicologico nel quale i suoi compagni e lo stesso Venditti debbono immergersi dopo un periodo fatto di illusioni e principi idealisti.

Sotto è riportato il testo integrale della canzone:

Ti ricordi quella strada, eravamo io e te,
e la gente che correva, e gridava insieme a noi,
tutto quel che voglio, pensavo, è solamente amore,
ed unità per noi, che meritiamo un'altra vita
più giusta e libera se vuoi, corri amore, corri non aver paura.
Mi chiedevi che ti manca, una casa tu ce l'hai,
hai una donna, una famiglia, che ti tira fuori dai guai,
ma tutto quel che voglio, pensavo, è solamente amore,
ed unità per noi, che meritiamo un'altra vita
più giusta e libera se vuoi,
nata sotto il segno, nata sotto il segno dei pesci.
Ed il rock passava lento sulle nostre discussioni,
18 anni son pochi, per promettersi il futuro,
ma tutto quel che voglio, dicevo, è solamente amore,
ed unità per noi che meritiamo un'altra vita,
violenta e tenera se vuoi,
nata sotto il segno, nata sotto il segno dei pesci.
E Marina se n'è andata, oggi insegna in una scuola,
vive male e insoddisfatta, e capisce perché è sola, 
ma tutto quel che cerca e che vuole è solamente amore
ed unità per noi, che meritiamo un'altra vita,
violenta e tenera se vuoi,
nata sotto il segno, nata sotto il segno dei pesci.
E Giovanni è un ingegnere che lavora in una radio,
ha bruciato la sua laurea, vive solo di parole 
ma tutto quel che cerca e che vuole è solamente amore
ed unità per noi, stretti in libera sorte,
violenti e teneri se vuoi figli di una vecchia canzone.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *