La scala di Do maggiore  sulla chitarra

Per l’esecuzione della scala di Do maggiore nel seguente spartito, partire dalla seconda posizione (quinta corda, dito 2). Quando si raggiungono il La ed il Si della terza corda eseguire il portamento senza suono per raggiungere la quinta posizione. Nella fase discendente non ci sono particolari difficoltà e basta seguire attentamente la diteggiatura e le corde indicate. La scala dello spartito non è per il principiante.

Scala di Do maggiore con estensione di due ottave.

Scala di Do maggiore

La scala di Do maggiore è formata dalle note Do – Re – Mi – Fa – Sol – La – Si. Essa corrisponde alla scala naturale e non ha nessuna nota alterata. La rispettiva scala somigliante è quella del La minore. Anche quest’ultima è una scala naturale.
Scala completa del Do maggiore
Configurazione della scala di do maggiore (scala naturale) nella tastiera della chitarra.  Le note di questa scala corrispondono esattamente a quella di La minore naturale ed a quella di La minore melodica in fase discendente.

Scala in prima posizione

Do maggiore in prima posizione
Scala di Do maggiore eseguita al capotasto.


Tutte le corde a vuoto verranno suonate (volendo si può anche suonare il Si della terza corda quarto tasto con il dito n° 4). Al raggiungimento del Sol più alto (prima corda, terzo tasto) eseguire portamento con il dito n° 1 per raggiungere la seconda ottava.

Scala in quinta posizione

Do maggiore in quinta posizione
Scala di Do maggiore in quinta posizione.

Al raggiungimento del La sulla quarta corda (settimo tasto) spostare la mano sinistra per entrare in quarta posizione sulla terza corda. Il raggiungimento della seconda corda deve essere essere fatto con la mano di nuovo in quinta posizione. Rimanendo in quinta posizione, se avete una buona estensione delle dita, potrete arrivare al SI della quarta corda (ottavo tasto). In tal modo la mano rimarrà fissa in quinta posizione per tutte e due le ottave. Questo vale anche per altre scale con gli stessi movimenti delle dita.

Per chi ha un’apertura di dita più larga la scala può eseguirla nella maniera sotto riportata

Do maggiore in quinta posizione don apertura del mignolo
Scala di Do maggiore in quinta posizione.

Al raggiungimento del La sulla quarta corda (settimo tasto) allargare il dito n° 4 raggiungere il Si del tasto n° 9. In tal modo, a differenza della scala sopra riportata, la mano rimane in quinta posizione per tutto il suo percorso. Questo vale anche per altre scale con gli stessi movimenti delle dita.

Scala in settima posizione

Do maggiore in settima posizione
Scala di do maggiore realizzata in settima posizione

In questa raffigurazione la scala tra due ottave si può eseguire senza spostamenti della mano sinistra. Infatti tutte le note della scala musicale di Do maggiore sono comprese entro quattro tasti. La mano sinistra si trova in settima posizione.


2 pensieri riguardo “La scala di Do maggiore  sulla chitarra”

  1. Grazie degli esempi semplici ed esaustivi. Non sono riuscito a capire come vanno suonate le note/corde con la mano destra. Con il plettro? Con il pollice? Con il pollice e l’indice? Ed infine con quale sequenza?

    1. Come vanno suonate le corde? A seconda della chitarra che sai studiando suonerai pizzicando le corde con le unghie (chitarra classica) o con il plettro. Nel pizzico le dita si devono alternare sempre, perciò si possono alternare con indice e medio (generalmente), oppure con le altre combinazioni. Se impieghi il pollice puoi anche esercitarti senza l’alternanza di altre dita. Se suoni con il plettro, questo deve alternarsi nel movimento, una volta verso il basso e una volta verso l’alto. Suonare la chitarra con il plettro e suonarla con le dita sono due mondi completamenti diversi e, talvolta, anche incompatibili. Scegli subito quale chitarra suonare! La sequenza è sempre dalla nota più bassa verso quelle più alte senza lasciarne una, poi ritornare indietro. Naturalmente nel caso di Do maggiore, tu che hai bisogno di memorizzare la linea melodica, devi partire dal Do.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *