Testo e accordi di Questo piccolo grande amore

Scarica il file della canzone:

Testo e accordi di Questo piccolo grande amore in pdf

Questo piccolo grande amore è una celeberrima canzone italiana scritta e cantata da Claudio Baglioni. Venne diffusa per la prima volta nell’ottobre del 1972 (registrata dal 27 agosto al 30 settembre) nell’album “Questo piccolo grande amore” dal quale, in seguito, fu estratto l’omonimo singolo. L’arrangiamento del brano è di Tony Mimms, mentre il produttore del singolo è Antonio Coggio. Questo piccolo grande amore e considerato dalla critica musicale come uno dei brani più significativi del grande cantante, nonché un classico esempio della nostra pop-music.

Il testo del presente brano parla dell’amore di due giovani fisicamente lontani (a causa del servizio militare) ed il rimpianto da parte del ragazzo che non può stare vicino alla sua donna.

La canzone fu censurata e il cantautore fu costretto a modificarne il testo, ovvero: “la paura e la voglia di essere nudi” fu cambiata in “la paura e la voglia di essere soli” e “mani sempre più ansiose di cose proibite” fu riproposta come “mani sempre più ansiose, le scarpe bagnate”. Tali modifiche furono apportate nel singolo mentre la pima versione (l’album) mantenne il testo originale.

Le tracce dell’LP sono:

Lato A: Piazza del Popolo, Una faccia pulita, Battibecco, Con tutto l’amore che posso, Che begli amici!, Mia libertà, La prima volta.

Lato B: Quel giorno, Io ti prendo come mia sposa, Cartolina rosa, Questo piccolo grande amore, Porta Portese, Quanto ti voglio, Sembra il primo giorno, nonché la versione orchestrale di Con tutto l’amore che posso.

Sotto è riportato il testo integrale della canzone:

Quella sua maglietta fina 
tanto stretta al punto che mi immaginavo tutto 
e quell'aria da bambina 
che non gliel'ho detto mai ma io ci andavo matto 
e chiare sere d'estate 
il mare i giochi, le fate 
e la paura e la voglia 
di essere soli 
un bacio a labbra salate 
un fuoco, quattro risate 
e far l'amore giù al faro... 
ti amo davvero, ti amo lo giuro 
ti amo ti amo davvero!
E lei 
lei mi guardava con sospetto 
poi mi sorrideva e mi teneva stretto stretto 
ed io, io non ho mai capito niente 
visto che oramai non me lo levo dalla mente 
che lei, lei era
Un piccolo grande amore 
solo un piccolo grande amore 
niente più di questo, niente più! 
mi manca da morire 
quel suo piccolo grande amore 
adesso che saprei cosa dire 
adesso che saprei cosa fare 
adesso che voglio un piccolo grande amore
Quella camminata strana 
pure in mezzo a chissacchè l'avrei riconosciuta 
mi diceva "sei una frana" 
ma io questa cosa qui mica l'ho mai creduta 
e lunghe corse affannate incontro a stelle cadute 
e mani sempre più ansiose, le scarpe bagnate
e le canzoni stonate urlate al cielo lassù 
"chi arriva prima a quel muro..." 
non sono sicuro se ti amo davvero 
non sono, non sono sicuro
E lei 
tutto ad un tratto non parlava 
ma le si leggeva chiaro in faccia che soffriva 
ed io, io non lo so quant'è che ha pianto 
solamente adesso me ne sto rendendo conto 
che lei, lei era
Un piccolo grande amore 
solo un piccolo grande amore 
niente più di questo, niente più 
mi manca da morire 
quel suo piccolo grande amore 
adesso che saprei cosa dire 
adesso che saprei cosa fare 
adesso che voglio un piccolo grande amore


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *