Testo e accordi di Pensieri e parole

Scarica il file della canzone:

Testo e accordi di Pensieri e parole in pdf

“Pensieri e parole” è una famosissima canzone, scritta da Lucio Battisti (musica) e Mogol (testo), lanciata dallo stesso cantautore il 4 maggio 1971 e pubblicata per la casa discografica Dischi Ricordi.

Il singolo, il cui lato B conteneva “Insieme a te sto bene”, risulta il disco più venduto in Italia nel 1971.

La canzone in esame entrò nello stesso maggio nella Hit parade posizionandosi subito nelle classifiche più alte e rimanendo in vetta per molte settimane (5 giugno – 10 settembre).

La peculiarità di “Pensieri e parole” si evidenzia nella combinazione di due linee melodiche ben distinte, che vengono prima introdotte singolarmente per poi integrarsi a vicenda nel secondo verso. Anche il ritornello, nella sua seconda parte, ha una combinazione vocale dello stesso tipo. Le due melodie, messe in relazione con il titolo della canzone, giocano sull’accavallarsi dei pensieri – per l’appunto, “Pensieri e parole” – in un confronto a due in una coppia di innamorati che vivono la loro relazione in un momento assai cruciale del loro delicato rapporto.

Sotto è riportato il testo integrale della canzone:

Che ne sai di un bambino che rubava

e soltanto nel buio giocava

e del sole che trafigge i solai che ne sai

e di un mondo tutto chiuso in una via

e di un cinema di periferia

che ne sai della nostra ferrovia che ne sai

conosci me

la mia realtà

tu sai che oggi

morirei per onestà

conosci me

il nome mio

tu sola sai s’è vero o no

che credo in Dio

che ne sai tu di un campo di grano

poesia di un amore profano

la paura d’esser preso per mano che ne sai

l’amore mio

è roccia ormai

e sfida il tempo e si da al vento e tu lo sai

si tu lo sai

davanti a me

c’è un’altra vita

la nostra

è già finita

e nuove notti

e nuovi giorni

cara vai o torni con me

davanti a te

ci sono io

o un altro uomo

e nuove notti e nuovi giorni

cara non odiarmi se puoi

conosci me

quel che darei

perché negli altri ritrovassi

gli occhi miei

che ne sai di un ragazzo che ti amava

che parlava e niente sapeva

eppur quel che diceva

chissà perché chissà

adesso è verità

davanti a me

c’è un’altra vita

la nostra

è già finita

e nuove notti

e nuovi giorni

cara vai o torni con me

davanti a te ci sono io

o un altro uomo

e nuove notti

e nuovi giorni

cara non odiarmi se puoi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *