Testo e accordi di "Napule é"

Scarica il file della canzone:

Testo e accordi di “Napule è” in pdf

“Napule è” è una famosa canzone italiana scritta e lanciata nel 1977 dal cantautore napoletano Pino Daniele. Il brano, oltre ad essere stato pubblicato con il singolo a 45 giri, venne proposto in contemporanea come apertura del suo primo album intitolato “Terra mia”. Doveroso però ricordare che l’arrangiamento di “Napule è” – a differenza di tutti gli altri brani presenti nello stesso album, totalmente curati da Pino Daniele – fu affidato a Antonio Sinagra.

Nella canzone si evidenziano forti contraddizioni e grandi difficoltà nello svolgimento della vita nella città partenopea, nonché la normale indifferenza e la totale rassegnazione per l’attuale situazione, ormai fortemente radicata.

“Napule è”, secondo voci sempre più insistenti, è candidata a diventare l’inno ufficiale del Napoli. Infatti, già poco prima della morte del celebre cantautore – si tratta del 22 dicembre 2014 (Pino Daniele morì il 4 gennaio 2015) – la canzone fu impiegata per accompagnare l’ingresso delle squadre allo Stadio San Paolo di Napoli in occasione della partita Napoli-Juventus.

Sotto è riportato il testo integrale della canzone:

Napule è mille culure

Napule è mille paure

Napule è a voce dè creature

Che saglie chianu chianu

E tu sai ca nun sì sula

Napule è nu sole amaro

Napule è addore e mare

Napule è na carta sporca

E nisciuno se ne mporta

E ognuno aspetta a sciorta

Napule è na camminata

Int’e viche e mmiezz’all’ate

Napule è tutto lu suonno

E a sape tutto o munno

Ma nun sann’a verità

Napule è mille culure

Napule è mille paure

Napule è nu sole amaro

Napule è addore e mare

Napule è na carta sporca

E nisciuno se ne mporta

Napule è na camminata

Int’e viche e mmiezz’all’ate

Napule è tutto lu suonno

E a sape tutto o munno

Napule è mille culura

Napule è mille paure.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *