Spartito, testo e accordi di My way

Scarica i file della canzone:

Testo e accordi di My way in pdf

Spartito della canzone per il principiante in pdf

My Way è una popolarissima canzone americana, riscritta da Paul Anka sulla musica di Jacques Revaux. Già prima del popolare cantante americano il brano in esame fu rielaborato dall’egiziano Claude François, che pubblicandolo con la propria voce nel 1967, lo portò in poco tempo a raggiungere le vette più alte della hit parade francese.

La canzone My way, che attualmente conosciamo, è quella di Paul Anka, pubblicata da Frank Sinatra nel 1968.

Esiste un’altra versione di Paul Anka, in inglese e con tema molto diverso ed assai triste, che lo stesso Paul pubblicò nel 1969 in Inghilterra. Quella cantata da Sinatra divenne presto uno fra i più grandi successi mondiali della storia. Più tardi, quest’ultima versione, fu interpretata da cantanti come Sid Vicious, Elvis Presley, Nina Hagen, Mireille Mathieu e Michael Bublé.

Titoli e autori dei testi della canzone interpretata in lingua italiana:

“A modo mio” di Alberto Testa e Andrea Lo Vecchio, cantata da Patty Pravo.

“La mia via” (1970) di Roberto Vecchioni, cantata da Fred Bongusto e Frank Michael.

“Come sempre” di Andrea lo Vecchio, cantata da Claude François.

“La mia strada” di Roberto Vecchioni, cantata da Bobby Solo.

Qui sotto è riportato il testo della canzone di Paul Anka, scritta nel 1968 per Sinatra:

And now, the end is near,

And so I face the final curtain.

My friend, I’ll say it clear,

I’ll state my case, of which I’m certain

I’ve lived a life that’s full,

I’ve traveled each and every highway.

And more, much more than this,

I did it my way.

Regrets, I’ve had a few,

But then again, too few to mention.

I did what I had to do,

And saw it through, without exemption.

I planned each charted course,

Each careful step, along the byway,

And more, much more than this,

I did it my way.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *