Testo e accordi di Lugano addio

Scarica il file della canzone:

Testo e accordi di Lugano addio in pdf

Lugano Addio (da non confondere con Addio Lugano bella, una canzone popolare anarchica scritta nel 1895 da Pietro Gori) è una canzone di Ivan Graziani uscita nel 1977 con l’album “I lupi” (quinto disco studio del cantante). È con il presente brano che il cantante si fece conoscere al grande pubblico, sebbene appartenesse ai title-tracks del lato B della suddetta raccolta.

Lugano addio rimase in classifica per dieci settimane, arrivando alla diciannovesima posizione, mentre l’album a cui la canzone appartiene restò in hit parade per trentotto settimane, conquistando altri tre posti.

Sotto è riportato il testo integrale della canzone:

Oh ! Marta io ti ricordo così
il tuo sorriso e i tuoi capelli fermi come il lago
Lugano addio cantavi
mentre la mano mi tenevi
"Canta con me"
Tu mi dicevi ed io cantavo
di un posto che
non avevo visto mai
Tu, tu mi parlavi di frontiere
di finanzieri e contrabbando
mi scaldavo ai tuoi racconti
"Eh mio padre sì," Tu mi dicevi,
"Quassù in montagna ha combattuto !"
Poi del mio mi domandavi
Ed io pensavo a casa
mio padre  fermo sulla spiaggia
le reti al sole i pescherecci in alto mare
conchiglie e stelle
le bestemmie e il suo dolore
Oh ! Marta io ti ricordo così
il tuo sorriso e i tuoi capelli fermi come il lago
Lugano addio cantavi
mentre la mano mi tenevi
addio cantavi
e non per falsa ingenuità
tu ci credevi
e adesso anch'io che sono qua
Oh ! Marta mia addio ti ricordo così
il tuo sorriso e i tuoi capelli fermi come il lago...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *