Esercizi con note basse eseguite in simultanea

Esercizi con note basse eseguite in simultanea (polifonia) (dal metodo di Matteo Carcassi)

Nel presente esercizio vi sono i primi accenni di polifonia: i suoni del basso, eseguiti con il pollice, i suoni della corda a vuoto (sol) eseguiti con l’indice (che formano un certo accompagnamento) e le note della melodia da eseguire con il medio e l’anulare.

È bene che il dito n° 3 rimanga fisso sul Do (terzo tasto della quinta corda) in modo che suoni per tutta la misura. Andando a rallentamento il suono si spegnerà, ma a velocità più sostenuta dovrà vibrare per l’intera battuta.

Affinché le note della melodia si distinguano dalle note dell’accompagnamento (tutte sol) è bene accentare le prime con il tocco appoggiato (le dita dopo aver pizzicato debbono arrivare a toccare la corda sottostante).

Se si fa attenzione alla tonalità ci si accorge che i brani sono tutti in Do maggiore, passano per il Sol settima (dominante) e si risolvono in Do.

Esercizi con note basse eseguite in simultanea

Tabulatura 

Esercizio con linea bassa più articolata

Scarica il file midi di questo spartito


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *