Esercizio con note alte e basse che si alternano

Esercizio con note alte e basse che si alternano  (dal metodo di Matteo Carcassi)

Il presente esercizio abitua l’allievo a sviluppare il movimento delle dita della mano destra e quindi la velocità di esecuzione dei brani musicali.

La mano sinistra ha invece il compito di formare le note che le dita dell’altra mano dovranno pizzicare.

Prima di eseguire l’esercizio occorre studiare bene le mosse che si dovranno fare. Detto questo, non dovete iniziarlo subito senza aver prima provato la maniera in cui affrontarlo:

  1. Tutti quei Sol della prima corda (terzo tasto), formati dal dito n° 4, è bene che siano mantenuti predisposti per tutta la durata degli esercizi, perciò quel dito che li forma (4) deve rimanere sempre nella stessa posizione.

  2. Nella prima misura la posizione delle dita n° 2 e 3 che, insieme alla terza corda a vuoto, formano l’accordo di Do maggiore arpeggiato debbono rimanere ferme, come pure il n° 2 della seconda battuta.

  3. In generale, un dito della mano sinistra che si trova in una posizione e che dovrà essere poi impiegato nello stesso punto è bene (se non pregiudica nulla) che rimanga fermo in quel punto.

Per quanto riguarda la mano destra:

  1. Nello spartito c’è l’indicazione di alternare le dita medio ed anulare, ma è bene impiegare anche l’indice con il medio e l’indice con l’anulare … e non solo: in musica si incontreranno certamente pezzi più articolati dove due dita dovranno essere impiegate per eseguire la melodia e in tal caso la nota superiore la dovrà pizzicare soltanto l’anulare. Altre volte succederà l’inverso e la nota inferiore dovrà essere pizzicata con l’indice. Perciò abituatevi anche ad eseguire il Sol di questo spartito (prima corda terzo tasto) anche con un solo dito (indice, oppure, il medio o l’anulare).

Esercizio con note alte e basse

Tabulatura

Esercizio con note alte

Scarica il file midi di questo spartito


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *