Glossario di chitarra lettere D – E

DECIBEL: indica l’unità di misura del suono in funzione della sua intensità. Il decibel ci permette di conoscere il livello di intensità del suono e quindi la giusta differenza di intensità tra due suoni (o rumori).

DIAPASON, SCALA (Scale): il diapason o scala è la lunghezza totale della corda a vuoto e si ottiene moltiplicando per due la distanza tra la parte interna del capotasto (ovvero il tasto zero) ed il 12° tasto. La scala cromatica di una chitarra varia da fabbricante a fabbricante ed è un elemento assai importante, dato che la tensione delle corde dipende proprio dalla lunghezza del diapason, ed è direttamente proporzionale a essa. Se si tiene presente questa relazione, si può parlare di scala corta (quella delle chitarre elettriche marca Gibson) e scala lunga. Quella più comune per le chitarre classiche ed acustiche di tipo folk è intorno ai 650 mm.

DIESIS: è l’alterazione di una nota, alzata di un semitono. Il doppio diesis alza la nota di un tono. In teoria quest’ultimo non dovrebbe essere usato in scrittura, dal momento che la nuova nota porterebbe coincidere con figure più semplici (una nota non alterata, oppure alterata di un solo semitono), tuttavia si rende necessario il suo impiego nelle varie tonalità, per non stravolgere configurazione scritta del pezzo.

DIMINUITO: Termine riferito a una triade di note formata da terza minore e quinta diminuita oppure ad un accordo a quattro note formato da terza minore, quinta diminuita e settima diminuita. Quest’ultimo accordo è di settima diminuita.

DINAMICA: Questo termine viene impiegato per indicare le varie gradazioni sonore di una composizione. La lettera p corrisponde a piano, mp = mezzo piano, pp = pianissimo, f = forte, mf = mezzo forte, ff = fortissimo, sf = sforzato, ed altri termini ….. Anche il diminuendo ed il crescendo sono segni appartenenti alla dinamica.

DITEGGIATURA: La diteggiatura viene generalmente indicata con i numeri (1 a 5 dal pollice all’indice) e serve ad offrire la migliore configurazione per impiegare le dita sullo strumento musicale, in rapporto al pezzo da eseguire. Nella chitarra, la numerazione va da 1 a 4 a partire dall’indice ed è impiegata soltanto nella mano sinistra, mentre per la destra si usano le lettere dell’alfabeto che corrispondono alle iniziali dei nominativi delle dita: p = pollice, i = indice, m = medio, a = anulare. Il mignolo, nel rasgueo del flamenco, viene indicato con la lettera “e”.

DODICI CORDE (12-STRING): La dodici corde è una chitarra che ha sei paia di corde con l’accordatura Mi, La, Re, Sol, Si, Mi. Le prime due paia (o corsi) di corde, il Mi ed il  Si, hanno l’accordatura all’unisono, mentre le altre sono accordate con un’ottava di differenza le une dalle altre. Alcuni chitarristi però preferiscono accordare anche il terzo paio (Sol) all’unisono.

DODICI/FRET QUATTORDICI/FRET, o meglio 12-FRET/14 FRET: Significa, nella chitarra acustica, il numero di tasti che si trovano tra il capotasto e l’attaccatura manico-cassa; non deve essere confuso con il numero totale dei tasti presenti sul manico della chitarra.

DOPPLER: è questo un fenomeno acustico che avviene quando la fonte del suono si sta avvicinando o allontanando. Quando questa si avvicina il suono tende naturalmente a crescere, quando, viceversa, si allontana, tende a calare d’intensità. Il termine Doppler deriva dal fisico che per primo studiò questo fenomeno acustico.

DREADNOUGHT: è una chitarra acustica che si contraddistingue con sue generose dimensioni e con la sua linea di curvatura delle fasce, non tanto accentuata. Questa è una tipica chitarra folk americana, che con la sua caratteristica forma è indissolubilmente collegata alle Martin serie D. La dreadnought e universalmente copiata dai produttori di chitarra.

DUENDE: nel Flamenco il duende è un feeling contagioso, uno stato emozionale molto intenso che prende sia gli ascoltatori che i musicisti che eseguono i brani, e generalmente viene manifestato con la famosissima parola “oooooooolè!”. Il duende è lo spirito che penetra nelle persone che sono nell’ambiente in cui è eseguito il Flamenco e che porta la gente al culmine dell’euforia, tanto da fargli dire “olé” come avviene nella corrida nei momenti di trasporto generale. Soltanto i veri artisti, quelli che sono liberi da macchie di egoismo, di protagonismo e di esibizionismo, possono creare le possibilità che occorrono per l’entrata violenta del Duende in un gruppo di ascoltatori.

EBANO (Ebony): L’ebano è legno molto duro impiegato per la fabbricazione delle tastiere, dei ponticelli e di molti altri elementi nel campo della chitarra pregiata. L’ebano (ebony) è uno dei pochi legni che resistono ai grandi sbalzi di temperatura.

Glossario chitarra: A B C (D-E)  F (G-H-I-J-K) (L-M-N-O) (P-Q) (R-S) (T-U-V-W-X-Y-Z)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *