Posizioni delle dita e del pollice della mano destra

 Il movimento delle dita della mano destra

La posizione della mano destra nella chitarra
Posizione della mano destra nell’arpeggio

l’impostazione della chitarra (foto sopra) è quella flamenca ma si può scegliere altre posizioni più adatte alla propria struttura fisica.

Posizione del pollice della mano destra nel canto
Posizione del pollice  della mano destra nel “canto del pollice”.

Il pollice nella melodia

La posizione del braccio è chiamata in questo caso posizione del pollice, e va mantenuta esclusivamente per pezzi puramente melodici.

Il canto del pollice va fatto mantenendo l’indice sotto la prima corda a contatto con la tavola armonica in prossimità del ponticello.

Il pollice deve colpire la corda contemporaneamente con il callo e l’unghia, quindi deve avere una certa e precisa angolatura che verrà impostata automaticamente.

Un pollice ben mantenuto darà un alto rendimento sonoro, perciò deve essere sempre in perfette condizioni in tutte le sue parti, muscoli callo ed unghia.

Il callo si deve formare sulla punta del dito ma leggermente verso la parte esterna.

        Le quattro posizioni con orientamento e provenienza di forze

Si veda anche la pagina sulla posizione della mano destra e delle rispettive dita

      Posizione dell’arpeggio

Mano destra leggermente inclinata alle corde, pizzico delle dita leggermente inclinato, corda tirata (pizzicata) verso l’esterno della chitarra, articolazione principale del dito, quella centrale.

Posizione del canto pizzicato con l’indice, medio ed anulare

Mano quasi perpendicolare alle corde, pizzico quasi perpendicolare alle corde, corda tirata verso l’esterno, articolazione principale del dito quella centrale.

Posizione del canto appoggiato (indice e medio, indice e anulare , medio e anulare)

Mano quasi perpendicolare alle corde, tocco quasi perpendicolare alle corde, corda spinta verso la tavola armonica, articolazione principale del dito quella della nocca, intervento della corda sottostante per fermare il dito.

Posizione del canto del pollice

Mano leggermente inclinata alle corde e più vicina al ponticello, polso più arcuato, dito indice appoggiato alla prima corda in prossimità del ponticello (oppure un qualsiasi altro dito poggiato sulla tavola armonica), pollice che colpisce la corda contemporaneamente con la carne e l’unghia, articolazione principale sull’attaccatura alla mano.

Il movimento del pollice è un po’ più complicato rispetto a quello delle altre dita.

Come già detto il pizzico deve interessare contemporaneamente unghia e callo, ma esiste anche un’altra combinazione che vi aiuterà a sviluppare ancor più alte velocità d’esecuzione: il pizzico deve essere prodotto contemporaneamente con l’articolazione del pollice ed una leggerissima rotazione del polso (si veda il video sotto riportato).

Questa combinazione di movimenti, se fatta bene, porta a favolosi risultati: sonori e di velocità.

Domanda a bruciapelo con risposta in fondo alla pagina: Secondo voi , il 6/4 è un tempo ternario o binario?

Direzione delle dita nei tocchi “pizzicato” ed “appoggiato”

Che direzione debbono avere le dita della mano destra? Scopritelo voi stessi facendo questo test:

Osservare la mano destra (si vedano le foto in basso) ed immaginare di pizzicare una corda; quindi portare un dito alla volta a toccare la palla muscolosa del pollice, non con il polpastrello ma con l’impronta digitale.

Anche se non si usa, fatelo pure con il mignolo per capire meglio quanto importante sia seguire le naturali articolazioni delle dita.

Per quanto riguarda la mano sinistra – come già detto nelle precedenti pagine – i polpastrelli delle dita vanno invece incontro alla parte alta del pollice.

"<yoastmark

"<yoastmark

"<yoastmark

"<yoastmark

Risposta alla domanda a bruciapelo: Il 6/4 è certamente un tempo ternario.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *