Dipingere le barche ad olio

Il battello nella pittura

Per dipingere le barche è necessario conoscerne la struttura. Una barca vista in lontananza, è una forma come tante che non necessita grandi sforzi per la sua realizzazione, ma quando si presenta nei primi piani, allora diventa assai problematico dipingerla. Oltre che conoscerne la struttura, occorre osservare le regole prospettiche, che ho qui sotto raffigurato in due schizzi.

Per poter dipingere con una certa tranquillità una barca, è necessario esercitarsi per molto tempo nel disegno. Eseguire moltissimi schizzi dal vero, in più posizioni possibili. È molto importante realizzarle dal vivo, perché ci si rende conto in ogni momento della particolare attenzione che essa richiede. Anche nelle parti che sembrano trascurabili, essa ha una certa importanza e, soltanto se non vengono trascurati questi particolari, la barca prenderà la sua forma naturale, altrimenti si otterranno soltanto degli sgorbi e nulla più.

barca e prospettiva
barca vista di prora (prospettiva parallela): occorre rispettare le linee di fuga. 
barca in prospettiva
Barca vista dall’alto e di prora (prospettiva obliqua): occorre rispettare le linee di fuga.

I colori delle barche, generalmente sono molto accesi (trattasi di pittura pura e non di colori della natura) e luminosi. I loro riflessi sono molteplici (il sole che colpisce l’acqua in movimento si riflette sulla vernice della barca), sia per la natura stessa del suo colore, che a causa dell’acqua in movimento, la quale la colpisce continuamente sulle murate con ricchi violenti sfavillii. Anche le parti in ombra sono ricche di colori, di variazioni cromatiche e soprattutto di riflessi. Nelle parti in ombra della barca, i riflessi sono molto più visibili che nella parte in luce.

Altri fattori importanti sono l’ombra che la barca crea nel mare ed i riflessi propri della barca sul mare in movimento.

Attenzione particolare occorre nel calibrare la forza del colore quando la barca si trova nei piani più lontani. In questi casi è bene ammorbidirne i toni con gamme più grigie.

Data la grande importanza dei riflessi nella barca, è bene distinguere che, essa riflette nell’acqua il suo colore ed a sua volta riceve luce riflessa (generalmente il sole, ma anche oggetti chiari) dal mare.

Barche
Barche in una mia opera su scheda telefonica 5,5 x 8,5.

Osservate i riflessi marroni e gialli in “luce” delle due barche in primo piano che si riflettono sull’acqua. Osservate le dolci onde del mare che nei primi piani sono grandi e che, andando verso l’orizzonte, diventano più piccole fino a confondersi con i grigi dell’atmosfera interposta. Notate l’ombra delle barche sull’acqua …. e quelle vele che in lontananza sembrano essere di colore bianco, sono invece di un grigio chiaro tendente al giallo. I colori in primo piano sono forti. Tutto …. sembrerebbe casuale! Però!!!!!

Al menù di inizio corso di pittura


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *