La musica abbinata alla chitarra

Prima di entrare nel vivo del corso di teoria musicale per chitarra ho ritenuto opportuno fare una piccola introduzione riguardo le varie chiavi del pentagramma.

Il rigo musicale (o pentagramma musicale) non ha sempre la solita chiave di lettura: una nota situata sul primo spazio del pentagramma – che generalmente è un fa – potrebbe invece corrispondere ad un La. Nel primo caso stiamo leggendo in chiave di violino, mentre nel secondo caso in chiave di basso.

Questo perché? Data l’immancabile differenza  di voce fra ogni tipo di strumento (e ce ne sono veramente tanti!) diventerebbe alquanto arduo leggere la musica con note poste sulle (e in-fra) sopralinee aggiuntive. Perciò ogni categoria di strumenti ha una sua particolare chiave.

La chitarra è uno fra quegli strumenti che fa eccezione a questa regola: per essa viene impiegata la normale chiave del Sol (o di violino) nonostante non abbia lo stesso campo di estensione. Per comodità – e quindi per convenzione – si è scelto di far corrispondere le note della chitarra con uno sfasamento pari ad un’ottava rispetto alle posizioni sul rigo musicale. È bene tenerlo presente soltanto a scopo informativo e vago perché nulla cambia nel modo di leggere la musica.

Cambia invece il modo di leggere il rigo musicale nell’impiego di altri strumenti e di altre voci umane. Avremo così il rigo per la voce di contralto, di mezzo soprano, di soprano, del canto (chiave di violino o del Sol), di tenore, di baritono, di basso. Inoltre avremo chiavi combinate per pianoforte, organo ed arpa, o qualsiasi altra combinazione a seconda delle voci in campo. Ma …. niente paura perché la maggior parte di queste chiavi sono in disuso e quindi conglobate in  tre categorie che vedremo in seguito.

Nella pagina seguente ed in tutte le altre pagine che seguono prenderemo in considerazione soltanto il pentagramma in chiave di violino. Vedremo anche che il campo di lettura sarà generalmente compreso (almeno per la chitarra classica), salvo poche eccezioni, dal Mi sotto la terza sottolineetta ed il Mi tagliato dalla terza sopralineetta, ovvero tra il Mi della sesta corda a vuoto ed il Mi della prima corda al dodicesimo tasto. Oltre il dodicesimo tasto diventa difficile lavorare a più dita, a meno che non si suoni con la chitarra elettrica. Ma anche qui permarrebbe la difficoltà essendo il manico più stretto ed ……. il discorso sarebbe troppo lungo ….. ed inutile qui parliamo di chitarra classica!

pentagramma in chiave di violino o del Sol
Sopra: il pentagramma in chiave di violino o del Sol
tastiera chitarra nei primi cinque tasti
Tastiera chitarra nei primi cinque tasti. Il Do basso è sulla quinta corda, terzo tasto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *